Ultima modifica: 25 Novembre 2019
Istituto Comprensivo II “Rita Levi Montalcini” > Giornata dei Diritti dei Bambini

Giornata dei Diritti dei Bambini

“Un bambino e un albero hanno bisogno del giusto nutrimento di cure per crescere sani e sviluppare le loro potenzialità”, sostiene l’UNICEF, Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia.

Sono passati 30 anni da quando il 20 novembre 1989, l’assemblea generale delle nazioni unite, ONU, ha approvato la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

In nome di quattro principi fondamentali (non discriminazione, superiore interesse del bambino, diritto alla vita/sopravvivenza/sviluppo, ascolto delle opinioni del minore) sono stati formulati i cinquantaquattro articoli, che riconoscono a tutti i bambini e le bambine del mondo l’essere titolari di diritti civili, sociali, politici, culturali ed economici.

Il nostro Istituto non è mancato a questa importante celebrazione. Riportiamo qui di seguito quanto è stato svolto nei diversi plessi.

SCUOLA SAN MAURO
vetrata disegniIl 20 Novembre le classi quinte della scuola San Mauro si sono riunite per celebrare la 30^ Giornata Mondiale dei Diritti dei Bambini.

Dapprima hanno ricordato il lavoro svolto l’anno precedente: la visione del cartone “L’isola degli smemorati” di Bianca Pitzorno; la lettura del libro “Chiama il diritto, risponde il dovere”  di Anna Sarfatti e il filmato su Iqbal Masih per trattare il delicato argomento dello sfruttamento minorile, presente ancora oggi in alcune realtà a noi vicine.

diritti dei bambini diritti

diritti1A seguire hanno integrato con il racconto della storia di “Malala Yousafzai” affinché giunga a tutti un messaggio chiaro: il ragionamento e l’intelligenza  prevarranno per sempre sulla forza ” i libri e le penne sono le armi più potenti e l’educazione è l’unica soluzione.” 

“ONE CHILD, ONE TEACHER, ONE BOOK AND ONE PEN CAN CHANGE THE WORLD”cartellone

SCUOLA FARE’

La scuola secondaria di I grado “Eugenia Faré” ha chiamando i propri alunni a riflettere, attraverso metodologie di didattica attiva, sul fondamentale documento della Convenzione. 

I ragazzi hanno riflettuto sul fatto che ogni bambino, sin dalla nascita, deve avere diritto a un nome e ad una nazionalità, all’educazione, all’amore ed all’essere considerato quando manifesta la propria opinione.Cartellone Unicef 3

Ogni bambino va protetto da qualsiasi forma di sfruttamento.

I bambini vanno educati secondo uno spirito di comprensione, tolleranza, amicizia fra i popoli, libero da pregiudizi e discriminazioni.

Le classi prime e seconde,  a coronamento dell’iniziativa, hanno realizzato dei cartelloni che sono stati affissi nell’atrio della scuola.

Unicef for every child




Il nostro sito utilizza cookie per offrirti una navigazione migliore. Cliccando su Accetto acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi