Ultima modifica: 10 Dicembre 2019
Istituto Comprensivo II “Rita Levi Montalcini” > Giovanissime guide di Villa Reati

Giovanissime guide di Villa Reati

Farè – Nella soleggiata mattinata di sabato 30 novembre, i ragazzi dellacartellino identificativo delle giovanissime guide classe III G della Scuola Secondaria di I grado Eugenia Farè sono stati i protagonisti assoluti del progetto “Giovanissime Guide di Villa Reati già Baldironi” di Lissone.

I ragazzi con serietà e lodevole bravura hanno presentato, in ITALIANO ed in SPAGNOLO, la storia e gli affreschi della Villa Reati già Baldironi e hanno guidato i visitatori all’interno della Villa con considerevole disinvoltura, guadagnandosi lunghi e calorosi applausi da parte di tutti i presenti. giovani guide all'opera

L’evento è stato patrocinato dal Comune di Lissone; è stato proposto e seguito dalla docente di spagnolo, Prof.ssa Marica Fiorenza, in collaborazione con l’esperta madrelingua spagnola Raffaella Plano.

All’evento hanno partecipato i genitori, i familiari dei ragazzi, i docenti e la vicepreside Elisabetta Angioletti. La giornata è stata onorata dalla presenza del Sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi, e dal nuovo Dirigente Scolastico, Prof.ssa Elisabetta Gaiani, le quali, al termine delle visite guidate, si sono complimentate con i ragazzi per l’eccellente lavoro svolto e per la serietà con cui hanno condotto il ruolo di giovanissime guide.

I ragazzi, è stato detto, hanno messo al servizio della cittadinanza le loro abilità, le loro conoscenze e le loro competenze, diventando un esempio positivo da seguire e da ripetere. Infine, tra gli applausi dei presenti, è stato consegnato loro un attestato in ricordo della Giornata.

Ogni anno la Scuola Farè offre agli alunni un percorso ricco di importanti occasioni, di attività stimolanti e di valide opportunità che promuovono lo sviluppo e l’acquisizione delle competenze di vita. Il progetto “Giovanissime Guide” è una di queste opportunità, dove i ragazzi vivono una giornata da protagonisti che li coinvolge totalmente ed emotivamente in prima persona.

Sono queste le condizioni in cui un alunno riesce sempre a dare il meglio di sé, lasciando spesso increduli insegnanti e genitori davanti ad un risultato così inaspettato e positivo. Le nostre piccole guide, infatti, hanno regalato a tutti i presenti una grande emozione dimostrando di aver acquisito competenze utili per il loro futuro; hanno inoltre potuto conoscere, apprezzare e valorizzare il patrimonio culturale ed artistico della loro città, Lissone.

Si riportano le riflessioni dei ragazzi al termine della giornata:

Questo progetto mi ha aiutato a capire che la nostra citta ha qualcosa da offrire dal punto di vista storico e che è importante fare conoscere questa Villa a chi ancora non la conosce. (Arianna)

Proyecto muy divertido, tenemos que cuidar los lugares históricos que Lissone tiene… (Victor Huaraca)

Questo progetto mi è piaciuto molto e lo consiglio a tutte le terze (Jacopo, Martina, )

È stata un’esperienza molto bella. Prima di esporre la mia parte ero molto molto in ansia, ma una volta che è passato il primo gruppo è stato tutto più facile (Cristiano, Annalisa)

Esperienza bellissima: ho scoperto un nuovo luogo della mia città ed ho scoperto che posso battere la mia paura di parlare davanti a un pubblico (Ziad)

Con tutto il lavoro che abbiamo fatto, sabato mi sono sentita sicura perché sapevo la mia parte benissimo. Alla fine del progetto mi sono sentita soddisfatta di me stessa (Andrea Carla, Valeria)

Este proyecto al principio no me entusiasmaba mucho. Era difícil memorizar esta parte en italiano. Pero como dicen los profesores, siempre hay que esperimentar. Al final el proyecto me gustó mucho y me siento muy satisfecha del risultado que he conseguido (Karolyne)

È stato molto soddisfacente, divertente ed emozionante (Giulia, Simone)

Grazie a questo progetto, ho superato l’ansia di parlare in pubblico (Denyce)

Non dimenticherò mai questa esperienza. È stata unica: fare la guida e parlare ad un gruppo di persone mi ha fatto crescere e superare l’ansia di parlare in pubblico (Francesca)

È stato impegnativo studiare ma alla fine il risultato è stato ottimo (Matteo)

Fue una buena experiencia para conocer  Italia ya que soy una extranjera. Conozco poco de este hermoso País. Me sentí muy feliz de participar en este proyecto y puse todo mi corazón para hacerlo bien. Sé que me equivoqué en algunas partes pero traté de arreglar y me salió todo bien. Me encantó y lo haría otra vez. (Xiomara Huaraca)




Il nostro sito utilizza cookie per offrirti una navigazione migliore. Cliccando su Accetto acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi